L'AFFIDAMENTO MEDIANTE APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELL’IMPIANTO SPORTIVO PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA- CAMPO DA CALCIO S. MARIA AD NIVES, VIA MONACO AREA CORIGLIANO

La categoria

27/11/2018

Procedura di affidamento:

procedura ad evidenza pubblica, ai sensi del d.lgs. n. 50/2016 e s.m. da svolgersi secondo le modalità descritte nel presente Avviso e nello schema di convenzione allegato, parte integrante dell'avviso stesso.

Oggetto dell’appalto:

Appalto del servizio di gestione del campo da calcio ubicato in Via Monaco ( Schiavonea), Area Corigliano privo di rilevanza economica, di proprietà comunale, con le seguenti caratteristiche:

L'impianto sportivo, è composto da un  campo da calcio in erba sintetica, con annessa n.1 tribuna e  complesso spogliatoi atleti. La disciplina sportiva ammessa e quella del CALCIO .

Caratteristiche dell’appalto:

Il servizio ha natura di rapporto concessorio dell’impianto e la gestione non ha caratteristiche imprenditoriali. L'impianto, nella composizione su indicata è concesso nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, perfettamente noto al concessionario. All'atto della presa in gestione dell'impianto sportivo verrà redatto in contradditorio apposito verbale  di consegna. Nell'impianto dovrà essere garantita l’attività del giuoco del calcio.

Il concessionario dovrà provvedere ad intestare a proprio nome tutti i contratti relativi alla fornitura delle utenze e a pagare regolarmente le aziende erogatrici. Le utenze relative ai consumi di acqua, energia elettrica riscaldamento dovranno essere volturate a favore del concessionario entro giorni 15 dalla firma della convenzione.

Il concessionario é tenuto ad applicare il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) di categoria per le figure professionali di cui si avvale per la gestione dell'impianto, nel rispetto sia degli obblighi previdenziali ed assicurativi, sia delle norme sulla sicurezza previste dal D. Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii. La violazione di tali obblighi comporterà l'applicazione di sanzioni da parte dell'Amministrazione, commisurate alla gravità e alla reiterazione delle violazioni, che può giungere sino alla revoca della concessione. Il concessionario, provvederà ad assumere idonee coperture assicurative per tutti .gli operatori, compresi i volontari che operano sull'impianto.

Per la concessione, si applica il canone risultante dall'offerta in rialzo presentata in sede di gara partendo da un valore di base pari ad € 5000,00 (CINQUEMILA/00) annui.

L’Amministrazione comunale si riserva n° 15 giornate gratuite all'anno per manifestazioni all'interno dell'impianto sportivo, e n. 15 giornate per attività scolastiche. Fermi restando gli impegni derivanti dall'attività ufficiale del concessionario (gare — campionati — ecc. ) e comunque nel rispetto delle esigenze di utilizzo degli impianti dello stesso, l’Amministrazione  comunale potrà. utilizzare l’impianto per manifestazioni sportive e non, organizzate direttamente o indirettamente da Enti e Associazioni da essa autorizzati. A tal scopo dovrà essere dato un preavviso al concessionario di almeno 15 giorni.

Le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria relative all'impianto sportivo saranno a carico del concessionario, comprese quelle per il manto erboso,  per i manufatti, le attrezzature, le recinzioni ed ogni altra pertinenza dell'impianto. A titolo esemplificativo, saranno a carico del concessionario i seguenti interventi: pulizia lei locali e delle aree con garanzia di decoro ed igiene, rimozioni delle erbe infestanti lungo gli accessi ed i passaggi all’interno della struttura, riparazione, rinnovamento e sostituzione delle coperture, delle finiture, di intonaci, coloriture, rivestimenti murari, pavimenti, infissi; mantenimento in efficienza degli impianti idraulici esistenti, delle reti telefoniche, trasmissione dati, impianti di illuminazione, antincendio, antintrusione,  riscaldamento invernale, compreso corpi radianti e generatore, acqua calda sanitaria, climatizzazione estiva, irrigazione, ecc.., servizi di vigilanza. Detti interventi sono da intendersi per tutto l’impianto ( prato – Tribuna – Spogliatoi -recinzione).

Il  concessionario dovrà inoltre farsi carico, se necessario, di dotare l'impianto sportivo di estintori antincendio, provvedendo al loro controllo, revisione e collaudo. E’ inoltre in capo al concessionario l’obbligo di munirsi di ogni utile titolo autorizzativo, ivi compresa l’Autorizzazione di esercizio rilasciata dalla Commissione di Vigilanza sui Pubblici Spettacoli.

La manutenzione del tappeto verde a mezzo ditta specializzata compete al concessionario.

Sono altresì a carico del concessionario, la tassa rifiuti, e sulla pubblicità.

Dovrà  essere annualmente prodotta all'Ufficio competente analitica relazione scritta delle manutenzioni effettuate.

AVVISO

Allegato_1_- richiesta partecipazione

Allegato_2 – curriculum

Allegato_3 – offerta economica

Allegato_4 – schema di concessione

 

indietro

torna all'inizio del contenuto