AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L’AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE A 8 TECNICI PROFESSIONISTI

La categoria

26/02/2019

IL DIRIGENTE

SETTORE 8 “PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO”

 

Visto l’art. 7 co. 6 del D.Lgs. 165/2001;

Visto il T.U.E.L. approvato con D.Lgs. 18/08/2000, n. 267;

Considerato che l’Amministrazione Comunale deve assicurare la istruttoria e la definizione di numerose pratiche riguardanti ordinanze di demolizione del Comune di Corigliano-Rossano e, avendo accertato l’impossibilità di corrispondere a tale esigenza con il personale in servizio,

 

RENDE NOTO

 

Che è indetta una selezione pubblica per soli titoli per il reperimento di n. 8 professionisti cui affidare l’incarico per la definizione delle pratiche di ordinanze di demolizione, di cui 6 in possesso di laurea in Ingegneria o Architettura e 2 in possesso di diploma di Geometra.

Possono presentare istanza i soggetti iscritti all’Ordine Professionale degli Ingegneri, degli Architetti e dei Geometri costituiti da persone fisiche o giuridiche, singole o temporaneamente associate ai sensi di legge, nonché di soggetti appartenenti a qualsiasi paese dell’Unione Europea in possesso dei titoli professionali, riconosciuti nel paese di appartenenza, abilitati allo svolgimento di servizi tecnici.


Art. 1

Oggetto ed espletamento dell’incarico


L’incarico riguarda in particolare:

- la definizione dei procedimenti inerenti pratiche di ordinanze di demolizione, giacenti in ufficio il cui iter procedimentale non è ancora concluso e quelle che si andranno ad emettere;

- istruttoria delle ordinanze di demolizione emesse o da emettere per abusi edilizi;

- verifica dell’ottemperanza all’ordinanza tramite i vigili urbani con notifica per mezzo dell’ufficio preposto del relativo verbale alla ditta interessata;

- irrogazione della sanzione amministrativa di cui all’art. 31 comma 4-bis del D.P.R. 380/01;

- redazione della perizia delle opere da demolire;

- relazione sulla fattibilità della demolizione;

- sopralluogo tecnico con i vigili urbani, per la verifica della fattibilità della demolizione e per la contabilità reale dell’importo dell’intervento di demolizione;

- definizione del modello strutturale di cui è composto il manufatto oggetto di demolizione, ricavato sulla base dei dati strutturali caratterizzanti gli elementi portanti, acquisiti visivamente in sede di sopralluogo;

- valutazione della necessità e relativa individuazione del terreno da acquisire al patrimonio comunale, sulla base delle potenzialità edificatorie del terreno su cui sorge il manufatto abusivo, previa identificazione tramite calcolo dell’area di sedime, nonché, quella necessaria, secondo le vigenti prescrizioni urbanistiche, alla realizzazione di opere analoghe a quelle abusive;

- frazionamento del terreno con deposito presso gli uffici competenti;

- chiusura dell’iter burocratico necessario per l’acquisizione dell’immobile abusivo.

Nell’istruttoria delle pratiche i professionisti dovranno, inoltre, osservare tutte le norme tecniche prescritte da decreti e circolari emanati in materia.

Nello svolgimento dell’incarico i professionisti dovranno:

- acquisire l’ordinanza di demolizione, con la documentazione allegata;

- provvedere all’ordinario disbrigo dei compiti dell’istituto, quali certificazioni, presa visione, copie, relazioni con altri enti o istituzioni etc., compreso il ricevimento del pubblico presso gli uffici comunali;

- completare l’esame e l’istruttoria inserendo i dati nel data base in possesso e fornito dall’amministrazione;

- richiedere i chiarimenti e/o le integrazioni documentali per la corretta definizione delle pratiche;

- verificare la fattibilità tecnica della demolizione;

- avere l’obbligo della riservatezza dei dati in possesso dell’amministrazione comunale ai sensi della legislazione vigente.

L’incarico sarà espletato personalmente dal soggetto selezionato in piena autonomia, senza vincoli di subordinazione, sulla base delle disposizioni fornite dal Responsabile del Servizio.
L’incarico avrà la durata di 18 mesi con decorrenza dalla sottoscrizione del disciplinare di incarico professionale.
Il lavoro sarà svolto presso il Comune di Corigliano – Rossano - Settore Pianificazione e Sviluppo del territorio – Servizio edilizia privata - area urbana di Corigliano e area urbana di Rossano, utilizzando la strumentazione comunale negli orari di apertura degli uffici, con l’obbligo della presenza nei giorni di ricevimento di pubblico in corrispondenza degli orari prestabiliti.

Il professionista incaricato, avrà come referenti i Responsabili del servizio Edilizia Privata dell’area urbana di Corigliano e dell’area urbana di Rossano, per gli immobili oggetto di demolizione sul territorio comunale, ed il Responsabile del Servizio Demanio, per le opere ricadenti sul pubblico demanio marittimo, e sarà obbligato all’osservanza delle norme che regolano la procedura per le Ordinanze di Demolizione.  

Completata l’istruttoria delle pratiche, i professionisti, per ciascuna di queste, dovranno esprimere con assoluta chiarezza e secondo la formula fornita dall’ufficio, il parere di propria competenza e predisporre i provvedimenti da adottare, con relativo atto finale, da trasmettere alla dirigenza, alla giunta comunale e al consiglio comunale per la parte di competenza.

Tutti i provvedimenti e le certificazioni, predisposti per la firma dell’ufficio, devono essere firmati, oltre al responsabile del servizio, dal professionista e/o dai professionisti che hanno istruito la pratica, nella qualità di Istruttore Delegato dall’Amministrazione Comunale ed inoltre, al provvedimento finale, il professionista deve allegare:

- il rapporto tecnico con relativo parere;

Il compenso per ogni pratica ultimata verrà corrisposto al professionista e/o ai professionisti che avranno provveduto a redigere e a firmare la perizia relativa alla stessa.

I professionisti dovranno fornire resoconto mensile sullo stato del lavoro effettuato relazionando al dirigente del settore Territorio.

L’Amministrazione Comunale, su proposta del Dirigente del settore potrà rescindere, anche parzialmente l’incarico per inadempienza e/o scarsa produttività.

Si ribadisce che tra l’amministrazione comunale e i predetti professionisti intercorreranno soltanto rapporti libero professionali, con esclusione di qualsiasi attività lavorativa riconducibile al rapporto impiegatizio.

 

Art.2
Compenso


Il compenso comprensivo di spese, competenze ed onorari per l’esame, l’istruttoria e la completa definizione del procedimento delle Ordinanze, ad esclusione dell’espletamento del solo frazionamento, è stabilito in misura pari ad € 500,00 (euro cinquecento) oltre iva per ogni pratica.

Per la redazione di ogni frazionamento verranno corrisposti € 600,00 (euro seicento) oltre iva.

L’onorario dei professionisti sarà corrisposto solo quando il Comune avrà incassato le somme relative alle sanzioni irrogate a seguito di ordinanze di demolizione per gli abusi edilizi. Tali somme (pagamento delle sanzioni) verranno accantonate in un apposito capitolo. In base alla capienza di tale capitolo ai professionisti sarà corrisposto l’onorario per le pratiche chiuse.

I professionisti ritengono congruo il compenso stabilito e rinunziano all’applicazione di qualsiasi altro parametro e tariffa e, si impegnano a non richiedere alcuna somma ulteriore a nessun titolo e/o ragione. Il corrispettivo indicato è comprensivo di ogni spesa. L’importo si dovrà dividere fra i tecnici che istruiscono la pratica e la portano a compimento.


Art. 3
Requisiti per l’ammissione


Possono presentare domanda i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

essere in possesso del diploma di Laurea in Ingegneria, Architettura o Diploma di Geometra;

iscrizione ai relativi Albi professionali e/o Collegi;

essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione europea;

godere dei diritti civili e politici;

non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;

non essere sottoposto a procedimenti penali;

di essere in regola con gli obblighi contributivi – previdenziali.

 

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando.


Art.4
Modalità di presentazione della domanda e documentazione allegata
 

I soggetti interessati all’affidamento dell’incarico sopra descritto, devono far pervenire l’apposita domanda di partecipazione (Allegato A), entro e non oltre le ore 12.00 del trentesimo giorno dalla pubblicazione del presente Avviso nella sezione Avvisi Pubblici del sito internet del Comune di Corigliano – Rossano, all’Ufficio protocollo del Comune di Corigliano – Rossano in Via Barnaba Abenante n. 35 (farà fede unicamente il timbro di ricezione dell’Ufficio Protocollo).

Il recapito del plico e l’assicurazione dell’avvenuta apposizione del timbro di ricezione rimangono ad esclusivo rischio del mittente per cui, l’Amministrazione Comunale non assumerà alcuna responsabilità qualora il plico non venisse recapitato in tempo utile.

Il soggetto che invia la domanda per posta è responsabile del suo arrivo o meno presso l’Ufficio Comunale competente, entro la data sopra riportata. Il Comune non assume responsabilità per eventuali ritardi o disguidi del servizio postale. Non fa fede il timbro postale.


Il plico, sigillato e controfirmato dal partecipante sui lembi di chiusura, dovrà recare all'esterno il nominativo, l’indirizzo, il recapito telefonico del soggetto partecipante e sulla busta dovrà essere evidenziato l’oggetto “AVVISO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE A 8 TECNICI PROFESSIONISTI PER LA DEFINIZIONE DELLE PRATICHE DI ORDINANZE DI DEMOLIZIONE – N. 4 PER AREA URBANA CORIGLIANO N. 4 PER AREA URBANA ROSSANO”.

 

Per la partecipazione alla selezione è necessario presentare:

domanda di candidatura, debitamente sottoscritta a pena di esclusione, in carta libera, redatta secondo il modello allegato al presente bando cui deve essere allegata una copia fotostatica non autenticata di un idoneo documento di identità del sottoscrittore;

curriculum vitae, debitamente sottoscritto a pena di esclusione, da allegare obbligatoriamente alla domanda. Esso dovrà contenere tutte le indicazioni utili a valutare l’ attività professionale di studio e di lavoro del concorrente, con l’esatta precisazione dei periodi ai quali si riferiscono le attività medesime, le collaborazioni ed ogni altro riferimento che il concorrente ritenga di rappresentare, nel proprio interesse, per la valutazione della sua attività.
Eventuali documenti devono essere presentati in originale o in copia autenticata.
E’ ammessa l’autocertificazione nei casi, nei limiti e con le modalità previste dalla vigente normativa (D.P.R.445/ 2000), in tal caso dovrà essere presentata copia fotostatica di un documento di riconoscimento.

dichiarazione sostitutiva o documentazione attestante i servizi eventualmente prestati presso altre pubbliche amministrazioni, con indicazione specifica delle date, della tipologia di incarico e dell’ambito professionale nel quale sono stati prestati. I servizi prestati presso il Comune di Corigliano – Rossano verranno accertati d’ufficio.

tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria.

 

Art. 5
Ammissione ed esclusione dalla selezione
 

E’ motivo di non ammissione alla selezione:

- la mancanza della firma in calce alla domanda;

- il mancato rispetto del termine di presentazione della domanda;

- la mancata indicazione nella domanda dei requisiti specifici richiesti per essere ammessi alla selezione;

- l’omessa dichiarazione delle generalità, data e luogo di nascita e residenza o domicilio;

- la mancata presentazione del curriculum.

La regolarizzazione di dichiarazioni incomplete, ma sanabili, deve avvenire, anche a mezzo fax e posta elettronica, entro 2 giorni dal ricevimento della richiesta di regolarizzazione da parte dell’Ente. La mancata regolarizzazione entro il termine predetto determina l’esclusione dalla selezione.


Le domande pervenute entro il termine utile previsto dal presente avviso saranno preliminarmente esaminate dal Responsabile dell’Ufficio, ai fini dell’accertamento dei requisiti di ammissibilità.

L’elenco dei candidati esclusi e l’elenco dei candidati ammessi sarà pubblicato all’Albo Pretorio on line sul Sito Internet del Comune di Corigliano - Rossano.


Art. 6
Valutazione dei titoli
 

La Commissione, appositamente nominata, valuterà i titoli dei candidati ammessi, secondo le seguenti modalità:

1.  Al Curriculum vitae verrà attribuito fino ad un massimo di punti 5.

Per curriculum si intende il complesso delle attività svolte dal candidato nel corso della sua carriera lavorativa e professionale che a giudizio della commissione, siano significative per un ulteriore apprezzamento della capacità professionale del candidato stesso, come multipla disciplinarità.

 

2. Verrà assegnato 1 Punto per ogni anno di lavoro svolto c/o Pubbliche Amministrazioni e aventi ad oggetto la medesima attività lavorativa del presente Avviso Pubblico, fino ad un massimo complessivo di 5 Punti.


Art. 7
Verifiche


E’ facoltà di questa Amministrazione verificare in ogni momento la veridicità della documentazione presentata e delle dichiarazioni rese dai candidati. Qualsiasi informazione errata e/o mendace darà luogo all’immediata esclusione del candidato, senza possibilità alcuna di riammissione.

 

Art.8
Approvazione della graduatoria


Espletate tutte le operazioni di selezione ed eventuali verifiche, la Commissione conclude i propri lavori procedendo a riepilogare il punteggio assegnato a ciascun concorrente in base ai titoli e a formare la graduatoria dei candidati idonei con l'indicazione del punteggio complessivo conseguito da ogni candidato.

La Commissione Giudicatrice nel formare la graduatoria dei vincitori in ordine di merito dovrà osservare le precedenze e le preferenze stabilite dalle vigenti disposizioni e precisate nell'art. 5 del D.P.R. 487/94 e successive modifiche, nei riguardi dei candidati idonei che abbiano documentato il diritto di usufruire di tali provvidenze. Più in particolare, a parità di merito, le categorie di cittadini che hanno diritto a preferenza sono quelle elencate all’art. 5, comma 4, del D.P.R. 487/94 e successive modifiche. Qualora sussistano ulteriori parità dopo l’applicazione delle suddette norme, sarà preferito il candidato più giovane di età, come previsto dalla legge 191/98. Sono dichiarati vincitori, nei limiti dei posti messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito.

La graduatoria di merito, unitamente a quella dei vincitori, sarà approvata con determinazione dirigenziale e sarà pubblicata all’Albo Pretorio on line del Comune di Corigliano – Rossano.


Art. 9
Validità graduatoria


La graduatoria della selezione così come approvata rimarrà valida ed efficace per un termine di tre anni dalla data di pubblicazione della medesima per l’eventuale attribuzione di incarichi della medesima tipologia che si venisse a rendere successivamente necessaria a seguito di eventuali cessazioni da parte dei vincitori.  Pertanto questa Amministrazione si riserva la facoltà di utilizzare la graduatoria del concorso, valida esclusivamente per la definizione delle pratiche relative alle ordinanze di demolizione, entro i suddetti termini di efficacia.


Art. 10
Trattamento dei dati personali
 

Tutti i dati personali trasmessi dai candidati con le domande di partecipazione alla selezione, ai sensi dell’art. 13 della L. 30/ 2003 e del D. Lgs n. 196 del 30/06/2003, saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della presente procedura e degli eventuali procedimenti di stipula dei contratti.

 

Art. 11
Informazioni
 

Il presente bando e la relativa domanda potrà essere scaricato direttamente dal sito internet:  www.comune.corigliano-rossano.cs.it

 

 

Schema di domanda ammissione

Determina_n_10013

Avviso Selezione Pubblica

indietro

torna all'inizio del contenuto